Ander costruksciòn
Lo zen e l'arte di unire l'inutile al dilettevole

« Mai più senza (James Brown non aveva capito un cazzo) | Home Page | Quanto vale un voto? »

18.05.03

Questo DVD si autodistruggerà entro 48 ore

dvdburned.jpgSiamo un popolo di pigri. Evitiamo di affittare film in videoteca perchè frenati dall'idea di doverli riportare indietro entro due giorni, con la spada di Damocle delle penali sul ritardo nella riconsegna. Ma grazie al sistema EZ-D della Flexplay, non avremo più scuse. Il nostro prossimo DVD noleggiato si autodistruggerà entro 48 ore dall'apertura della confezione. L'idea è decisamente geniale. Con una tecnologia sviluppata dalla GE Plastics, si fabbrica un disco la cui superfice è coperta da polimeri che si ossidano una volta entrati a contatto con l'aria. Il disco viene prodotto e sigillato sottovuoto in atmosfera protetta. Basta aprire la confezione per dare inizio al processo di ossidazione: nell'arco di 48 ore, il disco diventa illegibile. A quel punto, potete buttarlo o, se colti da un impeto ecologista, metterlo da parte per spedirlo successivamente ad un centro specializzato nel riciclaggio. La trovata è piaciuta alla Buena Vista, che già si prepara a pubblicare i suoi nuovi titoli sul mercato americano con questa tecnica. Ciascun DVD prodotto in questo modo si comporta come un disco qualunque: è riproducibile su lettori da tavolo o da computer, utilizza le stesse tecniche di protezione dei dischi tradizionali, può ospitare al suo interno qualsiasi tipo di dati (un film, un videogame, software o quant'altro). La sua superficie, di colore azzurro al momento dell'apertura della confezione, diventa nera nell'arco di due giorni. A quel punto, il disco diventa inutilizzabile. Due giorni, comunque, sono un mucchio di tempo: per farsene una copia con un normale masterizzatore, bastano un paio d'ore.

Iniettato da Marcello alle 01:58 | TrackBack


Creative Commons License
This weblog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by
Movable Type 3.2